Nuovo studio su impatto ambientale dell’alimentazione | 15/09/2014

figure.4

E’ stato appena pubblicato, sul numero di settembre della rivista scientifica internazionale “Foods”, un articolo di autori italiani che calcola e confronta l’impatto ambientale di tre diverse tipologie di dieta: vegan (100% vegetale), latto-ovo-vegetariana (include latticini e uova ma esclude ogni tipo di carne e pesce), onnivora. Il risultato, a conferma dei già numerosi studi in questo settore, dimostra come la dieta di gran lunga meno impattante sia quella vegan, fornendo anche precise indicazioni numeriche. Continua…

Annunci

Clima, “Agire subito per fermare riscaldamento globale. Vicini al punto di non ritorno”

punto-non-ritorno

 

Il rapporto degli esperti del Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico (Ipcc). “Concentrazioni di gas serra ai massimi livelli da 800.000 anni”. “Evitare che superi la soglia dei 2°C”. Kerry: “A rischio generazioni future”. La Francia propone “una mobilitazione universale”. L’articolo per intero su Repubblica …..

Riconosciamo e trasformiamo le Erbe Autoctone

Una camminata in compagnia di Roberta Rendina, tra i prati e nel boschetto intorno al Casorto per riconoscere le erbe utili a disposizione, ce ne sono davvero tante…..

Raccolta trasformazione piante autoctone

“C’era una volta un Cinema sul Casotto, una sera d’estate nell’Orto….”

 

proiezione del 17 jpeg

Ciao a tutti, ce l’abbiamo fatta!

vi aspettiamo il 17 luglio 21,15 al Casorto proietteremo dei corti per bambini.

Veronica Benuzzi, la nostra Raccontastorie, ci accompagnerà introducendoli alla sua maniera…
Con Stefano Baraldi poi, stiamo mettendo a punto una scenografia, che solo a metterla insieme ci stiamo divertendo un mondo…..
Questa è una bella collaborazione, e il working progress è davvero divertente!
Ci tenevo anche a dirvi che i soci di Altreterre, per recuperare i fondi che sono serviti a finanziare l’acquisto dei filmati, si sono improvvisati camerieri ai ristoranti della festa dell’unità durante alcune serate, incassando una parte del coperto che abbiamo deciso di spendere così!
La serata sarà ad offerta libera, vi prepareremo un piccolo Buffet fatto da noi….
Ci sarà un’Ampolla per le offerte, il denaro raccolto servirà a noi per rientrare dei costi delle proiezioni e per finanziare l’acqua dell’irrigazione consumata fin quì nell’Orto!
Venite numerosi e diffondete la novella!
Buona Estate! (per quel che è possibile)
per i dettagli ecco il link alla pagina FB dei Casortari!

Strade in Transizione RiEconomy a Ecofuturo

Transition Italia

ecofuturo-copertina-FB

Potete prendere nota, far girare il messaaggioe, nel caso, raggiungerci perché nel contesto di Ecofuturo abbiamo organizzato due seminari sulle sperimentazioni fatte con Strade in Transizione e RiEconomy. Si tratta di due incontri pensati sopratutto per chi volesse riprodurre questo tipo di processi nella propria comunità (molto consigliati a chi è nei Gruppi Guida).

Le sperimentazioni compiute fin qui ci hanno consentito di imparare molto, capire cosa funziona, cosa non funziona (e come probabilmente farlo funzionare). Sappiamo di più di ciò che serve e conosciamo meglio i vari strumenti che possono innescare processi di riorganizzazione sistemica delle economie locali.

È gratis!

I seminari sono gratuiti “salvo pagare il biglietto di ingresso al festival che costa 15 euro”, ma hanno un numero di posti limitato quindi chi vuole esserci dovrà iscriversi contattando subito la segreteria di Alcatraz:

Per iscriversi ai seminari:
silvia.negroni@alcatraz.it

Per pernottamenti (anche in tenda):
Libera Università di Alcatraz
Indirizzo:…

View original post 440 altre parole

TRANSITION FEST BOLOGNA. COME E’ ANDATA.

Bologna dentro porta in Transizione

Molti di quelli che avrebbero voluto esserci, ma a malincuore non hanno potuto, ci hanno chiesto cosa è successo a questa Transition Fest Bolognese.

Beh, nonostante il nostro fosse un non-programma, siamo riusciti a non rispettarlo lo stesso (come al solito), però è stata proprio una bella festa!

Chiunque c’era, era la persona giusta
Abbiamo aspettato invano qualcuno che avrebbe dovuto esserci e non è arrivato, ma come per magia sono comparsi i musicisti che cercavamo, abbiamo portato amici e parenti (mariti e mogli, figli, genitori e pure un nonno c’era…), qualcuno è arrivato a sorpresa, c’erano tanti amici del CATBO e un paio di rappresentati di Ingegneria in Transizione, siamo riusciti a convincere Cristiano a scendere dal Monte(veglio) senza fagli fare neanche un mini intervento di 5min (e c’era un sacco di gente che non ha mai scoperto chi fosse…), qualcuno è arrivato leggendo dell’evento da internet, il…

View original post 191 altre parole

Individuato il nostro “grande orecchio”

Transition Italia

people

Ieri è stata una giornata molto importante per il Transition Network (l’organizzazione non profit che coordina Transition) e per la rete di Transizione (la miriade di gruppi che sperimenta sul campo in giro per il mondo questo approccio al cambiamento).

Un viaggio cominciato a Lione

Completando un percorso cominciato lo scorso anno a Lione, abbiamo individuato “the keeper of the global perspective” ovvero un membro del board(più o meno il consiglio di amministrazione) del Transition Network che si occuperà di mantenere attivo e costante l’ascolto dei segnali, delle esigenze, delle richieste, delle paure, delle aspettative che emergono in giro per il mondo.

Per la cronaca, Ellen Bermann è ora il nostro “grande orecchio”, occhi, cuore, mani e farà ufficialmente parte del board con questo specifico incarico di ascolto, le facciamo quindi i nostri migliori auguri e faremo di tutto per aiutarla in questo compito.

La cosa però veramente…

View original post 385 altre parole

Alberi sotto attacco in tutta Italia

Taglio indiscriminato, potature selvagge e incuria: da tutta Italia numerose segnalazioni di attacco al patrimonio arboreo. Scarsa attenzione, ignoranza o malafede?

Alberi sotto attacco

 

Leggi l’Articolo

Last Call sbarca in Rai

Transition Italia

Salve a tutti,

domenica 27 aprile alle 21:15, su Raistoria verrà trasmesso il documentario “Ultima Chiamata” (Last Call).

Racconta la storia e le vicende di un gruppo di ricercatori che avrebbero potuto (forse possono ancora) cambiare il mondo. È cominciata negli anni 60 con Jay Forrester, poi è proseguita con le intuizioni di Aurelio Peccei ed ha preso corpo con l’entusiasmo e l’intelligenza di un gruppo di ricercatori del MIT e la pubblicazione del rapporto “I Limiti dello Sviluppo” nel 1972.

L’approccio è insolitamente e piacevolmente umano, considerato l’argomento; i primi contatti fra Forrester e Peccei, la nascita del Club di Roma, il rapporto commissionato al MIT, l’entusiasmo e lo stupore per i risultati dello studio, l’iniziale interesse del pubblico e la successiva ondata di attacchi, vengono riproposti attraverso i racconti, a tratti emozionanti, dei protagonisti di allora e attraverso materiali di allora e di oggi, molti…

View original post 55 altre parole