Archivi categoria: Alimentazione

IL CASORTO DI persicetointransizione

casor 19-4-15-7Le attività al Casorto sono riprese freneticamente, con la bella stagione si stà provvedendo alla messa a dimora di tutte le piantine, tutto grazie al lavoro di Andrea che ha apportato miglioramenti durante l’inverno. Ma quello che conta, è quello che trasmette, l’amore, la condivisione, la pace e la voglia di unirsi ancor di più. Questo, pezzettino di terra che ci ha concesso il Centro Maieutica è stato, e speriamo che lo sia anche in futuro, il fultro di tante attività conviviali, che aiutano in questi momenti. Un grazie a tutti quelli che hanno contribuito a renderlo sempre più  attraente e bello.

Annunci

CORSO INTENSIVO DI PANIFICAZIONE CON PASTA MADRE E GRANI ANTICHI

corso di panificazione a san damasoOBIETTIVO DEL CORSO:  trasmettervi le nozioni teoriche sui benefici del consumo di prodotti lievitati con pasta madre a base di farine integrali e le nozioni pratiche per fare da se una buona pasta madre, prendersene cura, renderla capace di lievitare in modo efficace tutti gli impasti anche con farine integrali : pane, pizza, focaccia, tigelle.

Data corso 26 APRILE 2015 ore 9:00 – 17.30

Docente: GIORGIA GANDOLFI, Naturopata, amante e praticante della cucina naturale e della panificazione con pasta madre e farine integrali.SEDE: AZIENDA AGRICOLA A.GROSOLI, via Cave Montorsi 16 – San Damaso (Modena)

Ultimi posti disponibili per maggiori info  CORSO INTENSIVO_PASTA_MADRE

Supermercati senza imballaggi in Italia. Ecco dove trovarli

borgo-etico-9Sì, di esempi virtuosi ce ne sono, anche nel nostro Paese. E sono sparsi in tutta Italia. Piccoli punti vendita o negozi in franchising che danno la possibilità di acquistare alimenti e prodotti d’uso comune sfusi, senza l’imballaggio. L’idea piace e negli anni il fenomeno si è ingrandito, tanto che anche alcune grandi catene offrono questo servizio ai propri clienti. Segui…

E’ il momento degli home-restaurant: ecco come aprirne uno a casa propria

MHSK_Tavolata-milanese-552x414Oggi le cene in casa sono una delle tante facce della sharing economy: si condivide cibo genuino fra perfetti sconosciuti, contribuendo alla spesa. Tutto alla luce del sole. Il contatto si stabilisce sul web: su una delle tante piattaforme social si seleziona l’evento, si prenota e si paga. Oppure si riserva un posto direttamente sul sito (o sul profilo facebook) dell’home restaurant preferito. Per saperne di più ….

Nuovo studio su impatto ambientale dell’alimentazione | 15/09/2014

figure.4

E’ stato appena pubblicato, sul numero di settembre della rivista scientifica internazionale “Foods”, un articolo di autori italiani che calcola e confronta l’impatto ambientale di tre diverse tipologie di dieta: vegan (100% vegetale), latto-ovo-vegetariana (include latticini e uova ma esclude ogni tipo di carne e pesce), onnivora. Il risultato, a conferma dei già numerosi studi in questo settore, dimostra come la dieta di gran lunga meno impattante sia quella vegan, fornendo anche precise indicazioni numeriche. Continua…

IL CIBO SENZA VALIGIA

PRIMI DUE INCONTRI DEL CICLO “IL CIBO SENZA VALIGIA:

Il cibo senza valigia

 Coltivare salute: la filiera corta del pane tra partecipazione e prospettive future

domenica 16 febbraio 2014 – ore 16.30 (aggiungi al tuo calendario)

Sala Consigliare Comune di San Giovanni in Persiceto

Corso Italia, 74 – San Giovanni in Persiceto (BO)

CSA ovvero l’agricoltura sostenuta dalla comunità: che cos’è e come farla crescere

sabato 1 marzo 2014 – ore 17.30 (aggiungi al tuo calendario)

c/o Azienda Agricola biologica e biodinamica Il Folicello

via Sparate, 16 – Manzolino di Castelfranco (MO)

con aperitivo a cura di Streccapogn&Il Biricoccolo e Il Folicelli

Incontri organizzati in collaborazione col GAS… Gsa-Pare

Mangiare meno carne

carniStudio Commissione UE: mangiare meno carne diminuisce le emissione di CO2 Meno carne vuol dire da 50 a 266 milioni di tonnellate di CO2 in meno. Lo rivela uno studio commissionato dalla Commissione europea a due istituti di ricerca tedeschi, il Fraunhofer Institute for systems and innovation research e il LEI Wageningenm, secondo i quali se i cittadini europei rinunciassero per un giorno alla settimana a mangiare carne nel 2020 potrebbero tagliare 50milioni di tonnellate di emissioni di CO2, che salirebbero a 200 riducendo le calorie e mangiando piu’ frutta e verdura, per arrivare fino a 266milioni diventando tutti vegetariani